Ansdipp: 4 kit per associarsi

L’Ansdipp (Associazione dei Manager del Sociale e del Sociosanitario) ha presentato i 4 kit associativi del 2018: il Base si concentra su formazione e aggiornamento, lo Standard prevede anche delle convenzioni, lo Standard Più offre buoni sconto per partecipare a eventi formativi e il Completo dà anche l’accesso alla linea diretta “L’esperto risponde”, al portale del lavoro e agli interventi dei relatori agli eventi dell’associazione. Info: www.ansdipp.it.

Scoperto un batterio “amico” del Parkinson

Il “complice” della malattia di Parkinson ha un’identità ben precisa: è l’Helicobacter pylori, il batterio responsabile dell’ulcera. Secondo i ricercatori della LSU Health Sciences Center e Shreveport (Usa), curando questo problema intestinale si avrebbero giovamenti nel trattamento del Parkinson. Dallo studio emerge che i malati di Parkinson con l’ulcera hanno sintomi più gravi rispetto a quelli senza ulcera. Tale batterio, infine, riduce anche l’assorbimento della levodopa, il farmaco usato per curare il Parkinson.

Workshop sulla gestione dei rischi

In occasione di Smau Milano, in programma a FieraMilanoCity (padiglione 4 in Arena Industria 4.0), il 25 ottobre è in calendario il workshop intitolato “Soluzione per la gestione proattiva dei rischi in ambito sanitario”, organizzato da Innogea. Per informazioni e iscrizioni: tel. 02.83623040 oppure email eventi@innogea.com.

Vantaggi per tutti con la cartella clinica digitale

Per consentire alle Rsa di gestire al meglio le terapie e i trattamenti da somministrare agli ospiti esistono evolute cartelle cliniche digitali, che fungono anche da archivio per le prestazioni erogate. Grazie a questi strumenti, anche le Ats e le Asl hanno la possibilità di monitorare come sono curati i pazienti.

ULTIME NEWS

Anziani soli

Cresce la spesa sanitaria e pesa soprattutto sugli anziani soli. L'Istat registra un aumento dell'8% della spesa per salute e sanità nel 2017 fino a 123 euro al mese a famiglia. Per i single anziani l'incremento delle spese sanitarie, considerate largamente incomprimibili, è due volte più forte e raggiunge il 17,3%.

 

◊ ◊ ◊

 

Nuova tecnologia per chi soffre

di demenza

Una memoria di riserva. Potrebbe essere definita così la tecnologia “Chat Yourself”, che si basa sull’intelligenza artificiale e di cui si può usufruire con uno smartphone. Poiché è in grado di memorizzare tutte le informazioni relative alla vita della persona e di fornirle all’utente in caso di necessità, è particolarmente indicata a chi soffre di demenza. Grazie a “Chat Yourself”, realizzata da Italia Longeva, è anche possibile impostare notifiche personalizzate, utili, per esempio, per ricordarsi di prendere i farmaci prescritti.

 

 

◊ ◊ ◊

 

La dopamina ha un ruolo anche nell’Alzheimer?

Da tempo al centro delle cure per la malattia di Parkinson, i farmaci che aiutano a modulare correttamente la dopamina potrebbero rivelarsi efficaci anche per rallentare il decadimento cognitivo

e le anomalie comportamentali tipiche dell’Alzheimer. Lo hanno scoperto

i ricercatori dell’Università Campus

Bio-Medico e della Fondazione Santa

Lucia Irccs di Roma.

 

ISCRIVITI
ALLA
NEWSLETTER DI SESTASTAGIONE

CLICCA QUI

Copyright © 2017 - Tecnezia srl - Via Macedonio Melloni, 24 - 20129 Milano - P. IVA 12964990159 - Tutti i diritti riservati